home Home                                                                             Meteo Link Contatti
 
BIOGRAFIA - L'ultimo anno alla Magniflex
In questa sezione trovate tutta la storia e le vittorie di Gianni.

L'ultimo anno alla Magniflex

magniflexPer tutta risposta Gianni batte Merckx per il successo nella frazione in linea della crono-scalata a Monte Campione, con gli altre big nettamente staccati. E' il 17 agosto, sembra fatta per l'acquisizione della maglia. Ma Defilippis incredibilmente lo esclude (!!?!!). L'anno successivo, dopo il fallimento mondiale di Montreal, Defilippis verrà allontanato: è il cittì che è durato di meno alla guida della Nazionale. 1974: anno nuovo, maglia nuova. E' quella della Magniflex, con Franchimi diesse. Ormai gli stimoli agonistici per Gianni, che cura parecchio l'attività a casa e da un momento all'altro minaccia di abbandonare l'attività, sono finiti. Al Giro di Puglia l'orgoglio gli fa vincere una tappa in volata: è la "Cassano Murge-Martina Franca" (11 maggio). Nel giro d'Italia in cui, alla fine, Merckx precede di soli 12" Gibl Baron-chelli, Gianni da la caccia all'ultima vittoria. Ci riesce nell'apoteosi finale, "il Giro di Milano", indossando, tra il tripudio popolare, la maglia di Campione del capoluogo lombardo. Con grande malinconia da parte sua e rammarico di organizzatori come Nino Recalcati, che lo vorrebbero almeno protagonista alla Sei giorni nei circuiti, Gianni abbandona, pur sapendo che potrebbe vincere ancora molto dando ai suoi numerosi tifosi tante altre soddisfazioni.